La Borsa mediterranea del turismo archeologico a Paestum

Una occasione da non perdere se si vuole essere aggiornati sulle tecnologie multimediali, interattive e virtuali per la piena  comprensione dei siti archeologici e se si vuole partecipare ad interessanti incontri di approfondimento con relatori e divulgatori, (quest’anno è prevista la presenza di Alberto Angela), di primo piano.
Chi avesse dubbi sulla prossima meta di un viaggio culturale può sostare presso gli stand dei tanti espositori e fare incetta di depliants informativi e utili consigli.
la misura del  successo di questa manifestazione giunta alla XVIII edizione è data dalle prestigiose collaborazioni internazionali (UNESCO, UNWTO e ICCROM ) e dai numeri dell’edizione del 2014:  circa 10.000 visitatori, 100 espositori con 20 Paesi esteri, 50 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 120 operatori dell’offerta, 100 giornalisti.

A rendere particolarmente suggestiva la manifestazione contribuisce la scelta della location dove gli stand e gli incontri si terranno: L’area adiacente al Tempio di Cerere (Salone Espositivo, Laboratori di Archeologia Sperimentale, ArcheoIncontri), il Museo Archeologico Nazionale (ArcheoVirtual, Conferenze, Workshop con i buyers esteri), la Basilica Paleocristiana (Conferenza di apertura, ArcheoLavoro, Incontri con i Protagonisti)
Il  Paese Ospite dell’edizione  2015 sarà l’India e la regione italiana ospite sarà il Lazio.

Non poteva mancare la celebrazione di uno dei martiri della cultura e dell’archeologia, Khaled al-Asaad , direttore del sito archeologico di Palmira , brutalmente ucciso per aver cercato di difendere uno dei patrimoni dell’intera umanità.  A lui sarà dedicato il riconoscimento  “International Archaeological Discovery Award” che premierà le principali scoperte archeologiche del 2014.

Per avere informazioni su Paestum: scavi, hotel, info turistiche …

Scarica la locandina della manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *