Sulmona, la città situata tra quatto parchi.

La città di Sulmona deve la sua fama alla grande produzione di confetti che si è imposta per qualità e diversità.Un’ arte questa sviluppatasi a Sulmona già nel tardo medioevo. Situata al centro della fertile Valle Peligna, antico lago prosciugato, ha una altitudine di 400 metri sul livello del mare e si trova tra il Parco Nazionale d’Abruzzo, il parco nazionale della Majella, il parco nazionale del Gran Sasso ed il parco regionale Sirente-Velino. Una posizione invidiabile che rende il territorio di Sulmona appetibile per il turista interessato alla natura ed alle attività all’aria aperta tipo il trekking,capaci di ritemprare il corpo e lo spirito, senza però rinunciare a condire la propria vacanza con momenti culturali o un po’ di vita mondana nei locali cittadini che si affacciano su Corso Ovidio. Oltre ai già citati confetti la gastronomia Sulmonese può annoverare l’aglio rosso, tipico di quest’area e le ferratelle, dolci tipici dell’area abruzzese.

Il grande poeta latino Ovidio nacque a Sulmona nel 43 a.C. e la città lo onora tuttora inserendo nello stemma comunale la sigla S.M.P.E, ovvero le iniziali del suo verso “Sulmo Mihi Patria Est” in cui rivendicava orgogliosamente Sulmona come sua città natale.

Diverse manifestazione folkloristiche arricchiscono l’offerta ai turisti, tra queste la più suggestiva è la Giostra Cavalleresca di Sulmona, nata al tempo degli Svevi e ripresa e modernizzata eliminando gli scontri armati sostituiti con prove di velocità ed abilità.

Lascia un commento

Chiudi il menu